Wednesday, January 31, 2007

PANE E SALAME


ogni volta che ci si avvicina a fine pasto c'è sempre da servire un dolce che non appesantisca e che non faccia sempre dire ai commensali: "un pezzetto piccolo per cortesia che sono pieno..." Beh ho preso questa idea dalla newsletter del 24.11.2006 di Paolo Marchi.
brioscine dolci con la ricetta, un po' variata, del Cuoco d'Artificio per il resto la ricetta tipica di un salame di cioccolato e tanta pazienza per le salsicce che avevano i pinoli per riprendere la grana fine!...
Però il pane e salame non è perfetto se manca la maionese.. e io c'ho messo questa

è la orange curd.. una variazione della Lemon curd, fatta con le arance del giardino!!!

16 comments:

ape said...

è la prima volta che passo (o almeno credo) e mi hai conquistato con pane e salame..

buon lunedì

veronica said...

grazie della visita!

berso said...

ma pensa te.....
chi avrebbe mai detto che avrebbero fatto tanto successo....
ne son contento.

berso said...

son contento che abbiano fatto successo le roselline....
poi ormai sei un'artista, non si sbaglia più!

Tulip said...

Carina proprio questa rivistazione di pane e salame!!!
Approvo fortemente!!

Come stai? e la piccoletta?

veronica said...

cara ari la pupetta cresce benissimo... ha due mesi e tre settimane ma è grossa come una di quattro mesi....

Rosy said...

Salame... Prosciutti.. Insaccati vari.. AAAHHH!! Mi mancano :(
Non vedo l'ora di sfornare per farmene una scorpacciata :P YUMMY!

Come sta la principessa? :D

veronica said...

ciao rosy... la piccoletta sta benissimo cresce purtroppo senza latte materno, quindi con il latte coop... e cmq quest insaccati li puoi mangiare nache adesso sono di cioccolata!!!!

sergiott said...

Il salame di cioccolato, è un ricordo della mia nonna paterna, pertanto "un buon ricordo"

complimenti per il Blog

a presto

SenzaPanna said...

che bello lo scherzo, in fondo è carnevale...

il finto pane e salame è un'ideona :-)))

ciao e un bacio alla pupa.

JAJO said...

Veronica, non c'entra niente ma ho letto in un vecchio post di un altro blog che cercavi il Cremore di Tartaro: a Roma lo trovi in un piccolo negozietto in Corso Rinascimento (tra la libreria e l'ottico, poco prima dell'entrata di Sant'Ivo alla Sapienza).
E ci troverai migliaia di altre golosità :-D
Jacopo

EGREGIUS said...

Complimenti per il blog..davvero affascinante...direi che mette l'acquilina in bocca!
E' la prima volta che passo e mi sembrava il minimo lasciare un commento.
Ciao
fr.

EGREGIUS said...

Complimenti per il tuo blog..è la prima volta che passo.. il tuo è un blog tutto ga "gustare"!
L'appetito vien mangiando, dunque verrò spesso a trovarti!

veronica said...

grazie sig. egregius del passaggio e soprattutto del messaggio... torna presto!!!

CoCo said...

Il tuo blog è bellissimo.
Per quanto riguarda il pane e salame semplicemente spettacolare. Ho trovato un'idea simile sul mensile A Tavola del mese di Febbraio dove, per Carnevale, avevano organizzato un intero buffet "scherzo" fatto di cose dolci che sembravano salate e viceversa. Un'idea splendida per una festa che mi sono già promessa di sfruttare alla prossima occasione.
Io ho aperto da poco il mio blog se ti fa piacere ti aggiungo ai link amici
http://saleepepequantobasta.blogspot.com

veronica said...

@CoCo sono contenta che questa idea sia così originale che possa essere scopiazzata in giro... sì sì prova anche con i salamini che sembrano salsiccette di cinghiale.. peril ripieno ti consiglio i pinoli figurano al massimo come grana fine di insaccato!